Il digitale può spingere la ripresa economica


Pubblicato il 2020-10-23


Immagine articolo: Il digitale può spingere la ripresa economica

Scade il:


Condividi

Spazio disponibile

Il digitale può essere considerato ormai un vero e proprio elemento di traino, per riuscire a fare in
modo che l’economia possa avere una vera e propria ripresa. Anche nel nostro Paese la situazione
economica ha subito le conseguenze del dilagare dell’epidemia di coronavirus. Ci sono dei settori
che hanno subito un contraccolpo molto forte a causa della pandemia. Basti pensare per esempio
a quello legato al turismo, che ha dovuto subire delle forti ripercussioni. Ma non è soltanto il
turismo ad avere affrontato un periodo di crisi. Anche altri ambiti, come per esempio quello delle
automotive, hanno affrontato una forte situazione di stallo. Il digitale quanto può fare per riuscire
a risolvere una situazione del genere? Vediamo di spiegarlo nei dettagli.

Quanto il digitale può togliere l’economia da una situazione di stallo

Con il dilagare dell’epidemia e con il lockdown imposto dalle autorità governative per frenare i
contagi, il digitale ha rappresentato un punto di riferimento per molti nostri connazionali. Molti
per esempio hanno trovato proprio nella rete la possibilità di migliorare la loro preparazione
legata al gioco online, grazie alle strategie per esempio che puoi trovare su casinosicurionline.net .
Chiusi in casa per il lockdown, molti hanno trovato nella possibilità di giocare online
un’opportunità in più da non lasciarsi sfuggire.
Un modo anche questo per far girare l’economia, per aumentare il giro d’affari e per trovare un
elemento a cui aggrapparsi per evitare di restare in una situazione di stallo tipica del periodo più
difficile della pandemia.
Ci sono molte indagini che a questo proposito testimoniano l’importanza cruciale del digitale per
garantire la ripresa economica. Vediamo alcune analisi che ci spiegano meglio a tal proposito.

Le indagini sull’importanza del digitale


Anche l’Ocse, Facebook e World Bank si sono impegnati in un’indagine di questo tipo di cui stiamo
parlando. La ricerca è stata nominata Future of Business. In particolare sono stati oggetto di
analisi alcuni rappresentanti delle PMI che sono attive anche sul social di Mark Zuckerberg.
Dall’indagine è risultato come in un rapporto di 1:6 molte piccole imprese del nostro Paese hanno
dovuto chiudere per colpa degli effetti determinati dalla pandemia. Molti di coloro che sono
rimasti in piedi hanno affermato l’importanza del digitale, che si è confermato un elemento
fondamentale anche per le piccole imprese.
Infatti il 37% delle PMI ha rivelato come circa il 25% delle vendite, proprio in questo ultimo
periodo, è stato messo in atto tramite la modalità digitale.
Un’altra indagine molto interessante è quella portata avanti da American Express, di cui si è
occupata la società Nielsen Media Italia. La ricerca era centrata sugli effetti che le chiusure dopo il
lockdown primaverile hanno avuto sui consumi.
Dall’indagine è risultato evidente che due piccole imprese italiane su cinque sono riuscite a
conservare la loro attività nel corso del lockdown sfruttando nuove modalità, in particolare quella
concentrata sulla prenotazione online e sulle consegne a casa.
È chiaro da questo punto di vista che il digitale ha portato dei benefici molto importanti a livello
economico. Complessivamente dalle ultime analisi è risultato che la metà dei commercianti ha
fatturato il 40% proprio tramite l’online.
Questo è stato possibile anche grazie al fatto che, in periodo di pandemia, gli italiani hanno
cambiato le loro abitudini per quanto riguarda i consumi.
L’88% dei nostri connazionali si è affidato ad altri canali per fare acquisti, compresi quelli messi a
disposizione dalla rete. Molti si sono affidati alle realtà locali con maggiore frequenza. Quindi da
tutto questo è chiaro come la ripartenza dell’economia non può che passare proprio dal digitale.

Quest’ultimo si rivela fondamentale per garantire la sopravvivenza delle attività commerciali, dalle
più piccole alle più grandi.


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook



Vuoi maggiori info? Contattaci subito!