Contributi fino a 100.000€ per lo sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale e turistico con la misura 6.4.C del GAL Natiblei


Pubblicato il 2019-11-24


Immagine articolo: Contributi fino a 100.000€ per lo sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale e turistico con la misura 6.4.C del GAL Natiblei

Scade il: Bando in attivazione


Condividi

Spazio disponibile

Presentata dal GAL Natiblei l’operazione  6.4.C “Investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extraagricole - “Sostegno per la creazione o sviluppo di imprese extra agricole nei settori del commercio, artigianale, turistico, dei servizi e dell’innovazione tecnologica”, attuata sulla base del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia –PSR Sicilia 2014/2020.

L'azione che gode di una dotazione finanziaria pari a 1.500.000 €, punta a al potenziamento, in termini di completamento del tessuto produttivo locale, attraverso lo sviluppo di iniziative innovative funzionali al miglioramento della capacità produttiva complessiva del territorio, al miglioramento della qualità delle produzione, alla loro sostenibilità, alla loro riconducibilità ai valori identitari e culturali ed ai saperi produttivi del territorio.

L’operazione 6.4.c quindi incentiverà gli interventi per il sostegno agli investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole, favorendo sia la creazione di nuovi posti di lavoro, sia l'erogazione di servizi finalizzati al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali nei territori rurali.
 

Beneficiari dell'azione sono :

  • gli agricoltori (imprenditori agricoli) ed i coadiuvanti familiari, che diversificano la loro attività attraverso l’avvio di attività extra-agricola;
  • le persone fisiche;
  • le microimprese e le piccole imprese.

Gli interventi ammissibili, diretti alle imprese extra agricole nei settori commercio, artigianale e dell’innovazione tecnologica, devono tendenzialmente intercettare le problematiche tipiche delle aree
rurali, territori in cui risulta particolarmente significativa la vocazionalità agricola, agro-alimentare ed ambientale.

L’operazione intende quindi sostenere investimenti per:

  • la valorizzazione di prodotti artigianali e industriali non compresi nell’Allegato I del Trattato;
  • per la creazione e lo sviluppo di attività commerciali.

Tra gli interventi ammissibili in tali contesti, finalizzati alla valorizzazione delle risorse legate al territorio, e caratterizzati da principi quali: sostenibilità energetica, ambientale, innovazione
tecnologica, possono essere compresi:

  • ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di beni immobili strettamente necessari  allo svolgimento esclusivo delle attività previste per le imprese extra-agricole;
  • interventi per la realizzazione di prodotti artigianali ed industriali non compresi nell’Allegato I del Trattato e di punti vendita;
  • interventi per la creazione e lo sviluppo di servizi artigianali e commerciali.

La sottomisura prevede interventi nelle aree rurali con problemi complessivi di sviluppo (Aree D) e nelle aree rurali intermedie (Aree C), del comprensorio del GAL Nati Iblei.
In particolare saranno ammessi gli interventi ricadenti nelle seguenti aree comunali:
 

  • Comune di Buccheri D
  • Comune di  Buscemi D
  • Comune di Canicattini Bagni C
  • Comune di Carlentini C
  • Comune di Cassaro D
  • Comune di Ferla D
  • Comune di Francofonte D
  • Comune di Lentini C
  • Comune di Palazzolo Acreide D
  • Comune di Sortino D
  • Comune di Licodia Eubea D
  • Comune di Militello in Val di Catania D
  • Comune di Scordia
  • Comune di Vizzini D
  • Comune di Chiaramonte Gulfi C
  • Comune di Giarratana C
  • Comune di Monterosso Almo

I progetti verranno selezionati in basi a determinati criteri e saranno ammisibili i progetti con punteggio minimo di 30

Il sostegno previsto sarà concesso in regime “de minimis” con un’intensità di aiuto del 75%.
L’importo degli aiuti concessi non potrà superare i 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari per impresa unica, così come definita all’art. 2 par. 2 del Reg. (UE) n. 1407/2013.
Nell'ambito dell' Operazione 6.4.C il contributo pubblico massimo concedibile è pari al 75% dell’importo complessivo di progetto di euro 133.333,33 (contributo max 100.000 €).

Il bando è in pubblicazione . Con apposito avviso, pubblicato sul sito ufficiale del GAL Nati Iblei verranno stabiliti i termini per la presentazione delle domande di finanziamento.

Per leggere il bando e scaricare tutti gli allegati, ti chiediamo prima di mettere il mi piace alla nostra pagina facebook Incentivisicilia.it o iscriviti alla nostra newsletters, e poi clicca qui.

 


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook



Vuoi maggiori info? Contattaci subito!