Con il bando “Sport – l’importante è partecipare” 2,3 mil.€ per progetti che diffondano la pratica sportiva al SUD


Pubblicato il 2020-05-17


Immagine articolo: Con il bando “Sport – l’importante è partecipare” 2,3 mil.€ per progetti che diffondano la pratica sportiva al SUD

Scade il: 17 Luglio 2020


Condividi

Spazio disponibile

Fondazione CON IL SUD promuovere il suo primo bando dedicato alla promozione della pratica sportiva “con” tutti. Una scelta che acquista anche un valore simbolico in un periodo in cui proprio la socialità e il valore dello stare fisicamente insieme rappresentano dei limiti che purtroppo mettono a dura prova le comunità locali e il mondo del Terzo settore, oltre che i singoli cittadini. È indispensabile attenersi alle disposizioni del decreto del governo sul covid-19 e al rispetto delle regole necessarie per arginare la diffusione del virus, ma è altrettanto necessario e opportuno pensare anche al futuro, si spera sempre più prossimo, di un pieno ritorno alla socialità.

Attraverso il bando “Sport #dopolapaura – l’importante è partecipare” la Fondazione mette a disposizione 2,3 milioni di euro di risorse private per sostenere interventi da attivare nel 2021 capaci di mettere al centro l’attività sportiva come strumento di inclusione, partecipazione e integrazione tra persone che vivono in uno stesso, circoscritto, territorio (quartiere, rione, borgo, paese) del Sud Italia.

L’iniziativa si rivolge agli enti di Terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Le partnership di progetto dovranno essere composte da un minimo di tre organizzazioni: almeno due non profit, a cui potranno aggiungersi realtà del mondo economico, delle istituzioni, dell’università, della ricerca. E’ auspicabile, inoltre, il coinvolgimento di organizzazioni sportive. Il Bando promuove una idea di sport inclusivo, aperto a tutti, senza limiti di età o di appartenenza, ma capace di incidere positivamente sulla coesione sociale di una comunità territoriale. L’iniziativa prevede due fasi: la prima, finalizzata alla selezione delle proposte con maggiore potenziale impatto sul territorio e la seconda, di progettazione esecutiva, con l’obiettivo di ridefinire eventuali criticità rilevate nella fase di valutazione.

Le proposte potranno puntare sullo sviluppo di un’offerta sportiva multidisciplinare e inclusiva, la rigenerazione di spazi in un’ottica di condivisione e cura del bene comune, la diffusione di valori educativi e culturali, la promozione del benessere psicofisico attraverso stili di vita sani e attivi, le relazioni basate sulla gratuità e sul dono.

l Bando si articola in due distinte fasi:

1) una prima fase finalizzata alla selezione delle proposte con maggiore impatto sul territorio di intervento;

2)una successiva seconda fase di progettazione esecutiva, volta a ridefinireeventuali criticità rilevate nella fase di valutazione

Per poter partecipare il soggetto richiedente deve essere un’organizzazione senza scopo di lucro constituita nella forma di:

  • associazione (riconosciuta o non riconosciuta);
  • cooperativa sociale o loro consorzi;
  • ente ecclesiastico;
  • fondazione;
  • impresa sociale (nelle diverse forme previste dal D. Lgs. n. 112/2017).

Per ogni progetto è previsto un contributo massimo da parte della Fondazione non superiore a €300.000. Per ogni progetto andrà prevista una quota di co-finanziamento, costituita interamente da risorse finanziarie, pari  ad  almeno  il  20%  del  costo  complessivo  del  progetto.

Le proposte dovranno essere presentate online, attraverso la piattaforma Chàiros www.chairos.it entro il 17 luglio 2020.

Per leggere il bando completo e per presentare la domanda ,ti chiediamo prima, se non lo hai già fatto,di mettere il "mi piace" alla nostra pagina facebook dal banner di sotto e poi clicca qui

 


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook



Vuoi maggiori info? Contattaci subito!