30 mil.€ dal MIBACT per finanziare progetti per la valorizzazione turistica dei Borghi della Sicilia e del SUD italia


Pubblicato il 2020-03-03


Immagine articolo: 30 mil.€ dal MIBACT per finanziare progetti per la valorizzazione turistica dei Borghi della Sicilia e del SUD italia

Scade il: 14 Aprile 2020


Condividi

Spazio disponibile

Il MiBACT, nell’ambito della programmazione strategica nazionale e comunitaria 2014-2020 e  in  coerenza con  le  indicazioni  del  Piano  Strategico  del  Turismo  2017-2022,  sta promuovendo attraverso il bando  "riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei Comuni delle regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia" pubblicato in G.U. serie V n. 24 del 28/02/2020, la  valorizzazione  del  patrimonio culturale anche ai fini della qualificazione dell’offerta turistica.

In particolare, l’obiettivo è valorizzare le destinazioni  con  un  alto potenziale ma ancora non pienamente riconosciute come “mete turistiche” che possono beneficiare di un’azione volta a generare una migliore distribuzione dei flussi di visitatori attraverso l’allargamento dell’offerta e un’esperienza turistica più vicina alle nuove tendenze della domanda

Destinatari dei finanziamenti saranno i Comuni delle Regioni Sicilia, Basilicata, Calabria, Campania e Puglia, con una popolazione residente – dati Istat al 31/12/2018 - fino a 5.000 abitanti, ovvero fino a 10.000 abitanti che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (ZTO) ai sensi dell’art. 2 lett. A) del decreto ministeriale n. 1444/1968 e successive modifiche.

La dotazione finanziaria prevista è di 30 Milioni di euro, IVA compresa, di cui:

  • 20 milioni di euro a valere sul Programma di Azione e Coesione Complementare al PON Cultura e Sviluppo FESR 2014-2020 – Asse 1b.
  • 10 milioni di euro a valere sul Piano operativo “Cultura e Turismo” FSC 2014-2020 – Linea di azione 3.b.

Saranno oggetto di finanziamento gli interventi per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali, nonché elementi distintivi del carattere identitario. L’intervento mira altresì a sostenere progetti innovativi di sviluppo turistico che favoriscano processi di crescita socio-economica nei territori beneficiari, anche al fine di promuovere processi imprenditoriali che ne accrescano l’occupazione e l’attrattività.

Più nel dettaglio gli interventi ammissibili sono:

  • recupero e adeguamento funzionale, strutturale e impiantistico di immobili e/o spazi pubblici;
  • realizzazione di percorsi ciclabili e/o pedonali per la connessione e la fruizione dei luoghi di interesse turistico-culturale (musei, monumenti, siti Unesco, biblioteche, aree archeologiche e altre attrattive culturali, religiose, artistiche, ecc.);
  • erogazione dei servizi di informazione e comunicazione per l’accoglienza (info point, visitor center, etc.), volti a favorire la fruizione del patrimonio culturale tangibile e intangibile, anche attraverso tecnologie avanzate e strumenti innovativi (prodotti editoriali e multimediali, portali informativi, pannelli interattivi, audioguide, realtà aumentata, ecc.).
  • valorizzazione e ampliamento dell’offerta culturale, attraverso la realizzazione di attività e servizi artistici (installazioni, videoproiezioni, digital art, land art, ecc.), in luoghi potenzialmente interessanti sotto il profilo turistico;
  • realizzazione e promozione di itinerari culturali, tematici, percorsi storici e visite guidate, anche attraverso il restauro e l’apertura al pubblico di siti;
  • valorizzazione di saperi e tecniche locali (artigianato locale, tecniche costruttive e lavorazioni dei materiali secondo le tradizioni locali, ecc.) anche attraverso attività esperienziali aventi ad oggetto gli elementi simbolici del carattere identitario dei luoghi;
  • miglioramento dell’accessibilità e della mobilità nei territori.

Gli interventi di riqualificazione e valorizzazione culturale possono riguardare immobili o spazi del patrimonio storico, non più utilizzati ovvero da rifunzionalizzare, non completati ovvero in stato di degrado o abbandono purché siano, pena l’esclusione dal beneficio, ubicati nel borgo o nel centro storico e di proprietà del:

  • Comune istante e nella disponibilità esclusiva dello stesso;
  • Demanio dello Stato o di altra Amministrazione pubblica  e nella disponibilità esclusiva del medesimo Comune istante in virtù di un titolo che ne legittimi la detenzione (es. comodato, locazione, affitto) o il possesso (es. usufrutto, uso, superficie) per un periodo non inferiore a 20 anni e comunque coerente con la durata e la natura dell’intervento.

Restano pertanto espressamente escluse le fattispecie di detenzione (es. comodato, locazione, affitto) o possesso (es. usufrutto, uso, abitazione) da parte di terzi.

Spese ammissibili saranno quindi:

  • Servizi e forniture;
  • Lavori edili, strutturali e impiantistici;
  • Collaboratori e consulenti;
  • Spese generali;
  • Servizi di architettura e ingegneria (art.46 Dlgs. 50/2016) per la progettazione degli interventi;
  • Servizi per la pianificazione economico-finanziaria e gestionale.

Il finanziamento, non cumulabile con altri finanziamenti pubblici, nazionali, regionali o comunitari, è concesso nella forma del contributo a fondo perduto, pari al 100% delle spese ammissibili. Il contributo massimo concedibile per beneficiario è di 1.000.000 di euro, IVA compresa.

I progetti verranno selezionati in base a 5 criteri di valutazione. Il punteggio minimo da raggiungere sarà di 65 punti su 100.

Le domande di finanziamento possono essere presentate entro e non oltre 45 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso esclusivamente al seguente indirizzo PEC mbac-sg.servizio2@mailcert.beniculturali.it indicando nell'oggetto la dicitura: "MiBACT –Interventi diriqualificazione e valorizzazione turistico-culturale deiComuni –Domanda di finanziamento”.

Per scaricare il bando clicca sul link in basso.

Se volete far conoscere l'articolo ai vostri amici condividetelo sui social e cliccate sul "Mi Piace" della nostra pagina Facebook "IncentiviSicilia.it" dal banner in basso. Inoltre abbiamo attivato il nuovo servizio newletter , che invierà una mail quando pubblicheremo degli aggiornamenti. Il servizio è attivabile dal riquadro di sotto a questo articolo.

 

(photo live sicilia.it)


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook



Vuoi maggiori info? Contattaci subito!