Solo 2 mesi per usufruire del Credito d’imposta 2016 per l'e-commerce in agricoltura


Pubblicato il 2015-10-25


Immagine articolo: Solo 2 mesi per usufruire del Credito d’imposta 2016 per l'e-commerce in agricoltura

Scade il: 31 Dicembre 2015


Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e  forestali ha pubblicato la circolare n. 67351/2015 con  cui  spiega  il  meccanismo  applicativo  del  credito  d’imposta  per  l’e-commerce  di  prodotti  agricoli .  Tale Credito d’imposta per l’e-commerce di prodotti  agricoli è dedicato a:

  • piccole e medie imprese (PMI) che producono prodott i agricoli, agroalimentari, della pesca  e dell’acquacoltura comprese nella classificazione  prevista dal regolamento UE n. 702/2014  ovvero quelle che soddisfano i seguenti parametri:  o fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro; o totale attivo di bilancio non superiore a 43 milion i di euro;   o occupazione media nell’anno di un numero di dipende nti non superiore a 250
  • imprese diverse dalle PMI, indicate con l’acronimo  GI, che producono prodotti agricoli,  della pesca e dell’acquacoltura.  Il credito d’imposta è riconosciuto alle imprese ch e soddisfano i  requisiti  sopra elencati nei limiti  delle risorse finanziarie disponibili per l’anno di  riferimento.

Gli investimenti consentiti dall'agevolazione devono riguardae la realizzazione e l’ampliamento di  infrastrutture informatiche  esclusivamente finalizzate all’avvio  e lo sviluppo dell’e-commerce ovvero:

  • dotazioni tecnologiche;
  • software;
  • progettazione e implementazione;
  • sviluppo database e sistemi di sicurezza. 

Affinchè le spese per i suddetti investimenti siano ammesse alle agevolazioni, devono possedere i seguenti requisiti formali :

  • devono essere state sostenute dal 14 marzo 2015, da ta di entrata in vigore del decreto, al 31  dicembre 2015 (sono quindi esclusi gli investimenti  realizzati nel 2014);
  • devono essere documentate da apposite fatture e/o quietanze;
  • se sono riferite a beni devono essere pagate median te  SEPA Credit Transfer ;
  • la causale del bonifico deve essere obbligatoriamen te la seguente: “ Spesa di euro ...  dichiarata ai fini della concessione del credito d’ imposta previsto a valere sul D.M.  273/2015 ”;
  • tutta la documentazione amministrativa e tecnica deve essere conservata per 5 anni

Gli  importi del credito d’imposta 2016 per il commercio elettronico dei prodotti agricoli sono i seguenti:

  • 40% degli investimenti realizzati, nel limite di 50.000 euro per ciascun periodo d’imposta,  per le PMI operanti nella produzione, trasformazion e e commercializzazione di prodotti  agricoli;
  • 40% degli investimenti realizzati, nel limite di 50 .000 euro per ciascun periodo d’imposta e  200.000 euro per il primo triennio, per le aziende operanti nella trasformazione e  commercializzazione di prodotti agricoli;
  • 40% degli investimenti realizzati, nel limite di 15.000 euro nell’arco di tre esercizi  finanziari, per PMI e GI operanti nella produzione  di prodotti agricoli;
  • 40% degli investimenti realizzati, nel limite di 30.000 euro nell’arco di tre esercizi  finanziari, per le PMI e le GI operanti nella produ zione, trasformazione e  commercializzazione dei prodotti della pesca e dell ’acquacoltura;
  • 40% degli investimenti realizzati, nel limite di 50 .000 euro per ciascun periodo d’imposta e  200.000 euro per il primo triennio, per le PMI oper anti nella trasformazione e  commercializzazione di prodotti agroalimentari, del la pesca e dell’acquacoltura;
  • 20% degli investimenti realizzati, nel limite di 50 .000 euro per ciascun periodo d’imposta,  per le PMI operanti nella trasformazione e commerci alizzazione di prodotti agroalimentari,  della pesca e dell’acquacoltura;
  • 10% degli investimenti realizzati, nel limite di 50 .000 euro per ciascun periodo d’imposta,  per le GI operanti nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agroalimentari,  della pesca e dell’acquacoltura.

Per  ottenere  il  credito  d’imposta  2016  agricoltura,   le  imprese  interessate  devono  presentare  specifica   istanza   alla   Direzione   generale   per   la   promozione   della   qualità   agroalimentare   e  dell’ippica - ufficio politiche di filiera (PQAI II I).  L’istanza   deve   essere   inviate   a   mezzo   posta   elettronica   certificata   al   seguente   indirizzo:  saq3@pec.politicheagricole.gov.it , in formato «p7m».  La domanda può essere presentata dal 20 febbraio al 28 febbraio 2016.

Invita i tuoi amici a mettere "Mi Piace" alla nostra pagina Facebook "Incentivi Sicilia 2014 - 2020: finanziamenti, opportunità e lavoro" per essere sempre aggiornati.

Per leggere la circolare del ministero ove stabilisce le modalità di presentazione delle richieste clicca qui


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook