Bonus arredi senza vincolo al costo delle ristrutturazioni


Pubblicato il 2014-06-05


Scade il:


Sembrano arrivare buone notizie sul fronte "Bonus Arredi", oggetto di diversi cambiamenti in pochi mesi. Emanato con un tetto di 10.000 €  a prescindere dal costo delle ristrutturazioni, con la legge finanziaria 2014 fu stabilito invece che le detrazioni fiscali, valide fino al 31 dicembre 2014 e pari al 50% della spesa per mobili e degli elettrodomestici, non potessero superare il costo delle ristrutturazioni edilizie effettuate.

Esempio: Se spendo 3.000 euro per i lavori ristrutturazione casa e 10.000 euro per acquistare i mobili, posso ad oggi portare in detrazione i 3.000 per i lavori e solamente 3.000 euro per i mobili. Se approvassero l'emendamento potrei portare in detrazione 3.000 € + 10.000 € di mobili.

Oggi grazie ad un emendamento al decreto legge casa, presentato dai relatori Franco Mirabelli e Stefano Esposito (Pd), si tenta di eliminare il tetto della spesa per le ristrutturazioni edilizie, per gli acquisti di mobili ed elettrodomestici, imposto dalla legge di Stabilità al Bonus mobili e recuperare le regole del 2013

Il testo punta, dunque, da un lato, a sopprimere del tutto l'articolo 1 comma 139 della legge di Stabilità che ha limitato il bonus arredi. Dall'altro si ribadisce che “dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 le spese per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici sono computabili ai fini della fruizione della detrazione di imposta, indipendentemente dall'importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione che fruiscono delle detrazioni”. L'emendamento, che ancora attende una decisione sull'ammissibilità, in pratica svincola per tutto il 2014 le spese per l'acquisto di mobili coperte dal bonus fiscale, da quelle sostenute per la ristrutturazione edilizia, per cui si può fruire del bonus casa.

Secondo Federlegnoarredo, sono positivi anche i risultati del Bonus Mobili legato alle ristrutturazioni e che, secondo gli ultimi dati del Centro Studi Cosmit/FederlegnoArredo, porterà nel 2014 ad acquisti di arredamento per circa 900 milioni di euro.

(fonte: ilghirlandaio)


Vuoi rimanere sempre aggiornato? clicca "mi piace" sulla nostra pagina Facebook